#Messina. Accorinti ufficializza l’entrata di Conti Nibali in Giunta

Elio Conti Nibali
Elio Conti Nibali

L’ufficializzazione è arrivata alle 20.59. Tardiva, visto che della cosa se ne parlava da settimane, ma è arrivata. Elio Conti Nibali è il nuovo assessore della Accorinti. Subentra a Filippo Cucinotta, che saggiamente ha scelto la carriera universitaria, lasciandosi alle spalle l’esperienza politica.

Conferenza stampa giovedì alle 10.30 a Palazzo Zanca municipale, per presentare l’ottavo uomo e la rimodulazione delle deleghe.

Intanto in casa Cambiamo Messina dal Basso volano gli stracci. Come se nessuno ci avesse mai avuto a che fare e dimenticando il ruolo che il neo assessore ha avuto nell’elezione del sindaco scalzo, l’ala dura e pura del movimento, evidentemente distratta nei mesi precedenti l’arrivi di Renato Accorinti e degli Scalia boys a Palazzo Zanca, durante l’ultimo incontro con il sindaco ha fatto fuoco e fiamme contro la scelta di Conti Nibali. Ma non c’è stato nulla da fare.

La fase democratica è stata archiviata da un pezzo. Accorinti ha ascoltato, ringraziato e poi ribadito che a decidere è lui. O chi per lui, aggiungono le vipere di Palazzo Zanca.

Su

facebook la capogruppo in Consiglio di CMdB Lucy Fenech scrive di essere “davvero basita ed indignata per certe porcherie, infamie e menzogne circolate sui social riguardo il nuovo assessore. Provo disgusto per tanta bassezza… per quanto mi riguarda sostengo la scelta del nostro Sindaco. Credo che Renato in questo momento con Elio Conti Nibali abbia fatto la scelta migliore per la città. Sono convinta che una persona per bene, capace, da sempre presente nell’avventura che ha portato straordinariamente Renato a diventare sindaco di questa città, darà sempre di più un contributo grande e positivo a questa amministrazione!!!”.

Poco dopo arriva la stilettata da Gianpiero Neri, esperto per la comunicazione del sindaco. “… ufficializzi primi dell’ufficio stampa del Comune… prima della conferenza stampa di presentazione… prima del sindaco…”. La Fenech replica “Che tristezza” e poi inizia un battibecco che si trascina per una decina di ore.

Intanto a Palazzo Zanca circola con sempre maggiore insistenza la voce che Ivana Risitano intenda dimettersi per protesta dal Consiglio comunale, lasciando così solo la Fenech a difendere le tesi accorintiane in Aula. Primo dei non eletti è Maurizio Rella, grande sostenitore di Accorinti, messo da parte 30 secondi dopo la vittoria al ballottaggio. Scenari interessanti si svilupperanno nei prossimi giorni. Vedremo. 


Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.