L’Area Marina Protetta di Ustica affascina alla 43^ edizione della BIT di Milano

MILANO. Si conclude con un bilancio positivo la dell'Area Marina protetta Isola di Ustica alla 43^ edizione della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dopo alcuni anni di assenza. L'AMP di cui il Comune di Ustica è l'ente gestore, ha portato avanti un messaggio incentrato sul turismo sostenibile, strategia fondamentale per il prossimo futuro. Scelta inevitabile per un territorio in cui oltre alla riserva marina, insiste una Riserva Naturale Orientata, veri scrigni di biodiversità. “Secondo i principi del turismo sostenibile – afferma il direttore dell'Area marina protetta Davide Bruno  è possibile mantenere un equilibrio tra la bellezza della condivisione delle proprie ricchezze locali con il mondo e la necessità di preservarle per le generazioni future. Il turismo a Ustica non può e non potrà mai essere sinonimo di inquinamento, degrado ambientale e turismo di massa, non ce lo possiamo permettere. Il turista per noi deve essere un ospite consapevole- aggiunge Bruno – ed è colui che contribuisce a preservare e sostenere la cultura e le bellezze naturali della nostra isola, gustando con tutti i sensi le nostre eccellenze ma con attenzione e rispetto. Questi tre giorni sono stati intensi ed utili per programmare un turismo sostenibile per i prossimi anni coinvolgendo tutti gli operatori locali conclude – nella consapevolezza che quest'asset ha un'importanza davvero strategica nell'economia di un territorio ma senza limitarsi a soltanto 3/4 mesi l'anno”.
SalvatoreLivreriConsole Davide Bruno sicilians
Salvatore Livreri Console e Davide Bruno