Giardini Naxos, sicurezza alunni: al via il progetto sperimentale con i nonni vigili

IvanoCantello sicilians
Ivano Cantello, assessore Comune Giardini Naxos

MESSINA. AAA nonno vigile cercasi. Il comune di Giardini Naxos, su proposta dell'assessore alla Polizia Municipale e Sicurezza Urbana Ivano Cantello, ieri ha approvato un progetto per individuare “nonni volontari per controllare gli alunni durante l'attraversamento stradale nelle vicinanze dei plessi scolastici negli orari di entrata e uscita da scuola. Un progetto sperimentale che se ben accolto e partecipato, potrà essere ulteriormente implementato. L'obiettivo di questa attività socialmente utile è quello di migliorare il presidio di sicurezza davanti alle scuole in collaborazione con il corpo della Polizia Locale, promuovendo la partecipazione attiva alla vita della comunità locale e aumentando la collaborazione tra il comune e i cittadini”.

Oltre all'idoneità psico-fisica, i requisiti richiesti prevedono l'assenza di condanne penali, un'età compresa tra i 60 e gli 80 anni ed essere residenti a Giardini Naxos. “L'avviso è aperto sia a donne che a e l'incarico avrà durata annuale, in base al calendario scolastico. Ai volontari si richiedono affidabilità, impegno, continuità e puntualità -spiegano dal Comune. Entro 15 giorni dall'esecutività dell'atto deliberativo, chi fosse interessato può inviare la domanda, via email all'indirizzo: @comune.giardini-naxos.me.it oppure, in forma cartacea, presso lo sportello della Polizia Locale. Le persone selezionate dovranno garantire la loro presenza davanti alle scuole offrendo agli alunni e alle loro famiglie un valido punto di riferimento. Per essere facilmente riconoscibili i volontari saranno dotati di pettorina rifrangente gialla con la scritta nonno vigile, paletta e fischietto.

Il Corpo dei Vigili Urbani avvierà specifici corsi di educazione stradale rivolti ai futuri nonni vigili con l'obiettivo di fornire la formazione di base utile allo svolgimento del servizio. I corsi, suddivisi in lezioni di teoria e di pratica, comprenderà anche un periodo di affiancamento sul campo da parte degli agenti”.