Emergenza rifiuti a Barcellona P.G – Sanzioni pesanti per i trasgressori e denunce penali

Pugno duro da parte dell’amministrazione comunale contro chi getta i rifiuti in maniera indiscriminata. Il sindaco ha firmato l’ordinanza che prevede sanzioni da 500 euro, con il rischio di incappare in contestazioni di carattere penale. Regole rigide al fine di cercare di arginare il più possibile il rischio d’igiene ambientale che sta attanagliano la città da diverso tempo.

“È disposto ai titolari e gestori di esercizi commerciali l’obbligo di provvedere alla costante pulizia dell’ambiente circostante da immondizie, rifiuti o materiali in genere derivanti dalla loro attività, depositati sulla strada, sui marciapiedi, su porte, finestre,vetrine, fioriere o ingressi degli stessi, nello spazio ricompreso in un raggio minimo di dieci metridall’ingresso dell’attività, in modo tale che l’area dagli stessi utilizzata o comunque antistante e/o la-tistante gli esercizi gestiti risulti sempre perfettamente pulita”. Multe salate di 500 euro per i cittadini, mentre per i titolari e gestori di esercizi commerciali sono previste sanzioni amministrativa da 50 a 500

euro. L’ordinanza entra la possibilità anche della denuncia penale “Ferma restando, altresì, l’applicazione di ogni altra misura sanzionatoria prevista dall’ordinamento per ciascuna fattispecie di violazione. Non osserva un provvedimento legalmente dato dall’autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica o d’ordine pubblico o d’igiene, e’ punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi e con l’ammenda, fino a 206 euro“.

“Domani ho incontro con il Prefetto di Messina – dichiara il sindaco – per chiedere di porre in essere tutte quelle azioni di collaborazione che possano contribuire a contrastare questo fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti.  Spero a breve di avere a disposizione le nuove foto-trappole, così da poter beccare quanti più incivili possibili. Solo oggi la Polizia Municipale ha beccato una 20na di soggetti intenti a gettare i rifiuti in barba a qualsiasi regola. Comportamenti che devono essere contrastati, ed è per questo che ho firmato l’ordinanza che prevede anche la sanzione penale”.

 

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *