Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. I carabinieri di Pace del Mela appongono i sigilli alla Esi di Giammoro

La caserma di Pace del Mela

Apposti i sigilli stamattina alla Esi di Giammoro a seguito di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto ed eseguito dai Carabinieri di Pace del Mela agli ordini del Luogotenente Antonino Gringeri. I militari dell’Arma hanno apposto i sigilli all’azienda del gruppo Franza che produce batterie nella zona industriale di Pace del Mela. Il motivo che ha indotto il sostituto procuratore Matteo De Micheli ad emettere un nuovo provvedimento di sequestro dell’attività (il primo nel marzo scorso ndr), perché l’azienda avrebbe continuato a sversare in mare, attraverso la condotta di depurazione dell’Area Asi, una miscela di piombo, cadmio, zinco e rame. Pertanto il sostituto procuratore ha revocato la facoltà d’uso che permetteva all’azienda di continuare a lavorare. Il provvedimento è stato emesso a seguito di una dettagliata relazione fornita alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto da parte dell’Arpa