Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Crème brulée

“Non ci sono uomini nella vita di Amélie. Ci ha provato un paio di volte, ma il risultato non è stato all’altezza delle sue aspettative. In compenso, coltiva un gusto particolare per i piccoli piaceri: tuffare la mano in un sacco di legumi; rompere la crosta della crème brulée con la punta del cucchiaino; e far rimbalzare i sassi sul canale Saint-Martin”. Da “Il favoloso mondo di Ameliè” di Jean-Pierre Jeunet

Ingredienti

  • 6 tuorli (large)
  • 3 cucchiai zucchero
  • la buccia di un limone
  • 600 ml di panna
  • 6 cucchiai zucchero di canna

Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca. Portate la panna a bollore e fate bollire per circa 30 secondi poi versate immediatamente sui tuorli montati

amalgamando bene il tutto. Riversate questa crema in una pentola pulita, aggiungete la parte gialla della buccia di limone, fate cuocere (attenzione a non farla bollire), senza mai smettere di mescolare fino quando la crema si sarà addensata velando il dorso del cucchiaio di legno. Versatela, togliendo il limone, nelle apposite ciotole di coccio o in una pirofila tonda, fate raffreddare per almeno 6 ore. Due ore prima di servire, spolverizzate con lo zucchero di canna e caramellate mettendo  la crema quasi a contatto con il grill del forno in modo che lo zucchero si sciolga in pochi secondi. Potrebbe essere necessario girare le ciotole o la pirofila in modo che la caramellatura sia omogenea, ma ciò dipende dal grill del vostro forno.