Corleone, un campo di tiro a volo dove prima c’era una discarica

PALERMO. Un campo di tiro a volo nel territorio di Corleone dove si potrà praticare il compak sporting, un percorso-caccia con sei macchine lancia-piattelli multidirezionali, secondo il regolamento FITAV, la Federazione Italiana Tiro a Volo. A realizzarlo in contrada Ponte Aranci, dove prima c’era una discarica, la ditta G.O.M. Edilgeneral di Favara, che si è aggiudicata la gara d’appalto con un ribasso del 29,797% rispetto all’importo di 263.997 euro e avrà 180 giorni di tempo per completare l’opera. “Anche la terza delle quattro di impianti sportivi progettate dall’Ufficio tecnico comunale, servizio lavori pubblici, guidato dall’ingegnere Massimo Grizzaffi, prende il via

– dichiarano il sindaco Nicolò Nicolosi e l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Schillaci. Si realizzerà un impianto sportivo unico nell’intera zona atteso da tanti appassionati che amano questa disciplina sportiva e che per praticarla oggi sono costretti a percorrere molti chilometri. A breve potranno farlo a Corleone”. Per posizione e conformità orografica, il sito si presta ottimamente alla realizzazione dell’opera. L’intervento consentirà di dotare il territorio di un nuovo impianto sportivo specifico, ma anche di recuperare dal punto di vista ambientale un’area dismessa e abbandonata, che potrà essere utilizzata anche durante le ore serali. L’obiettivo dell’amministrazione comunaleCorleone areatiroa volo sicilians è quello di potenziare e migliorare i servizi sportivi della città.