Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Celebrazione dell’anniversario di Suor Maria Alfonsa

Suor Maria Alfonsa di Gesù Bambino

Le Ancelle Riparatrici del SS. Cuore di Gesù ricordano il XIX anniversario della morte di Suor Maria Alfonsa di Gesù Bambino. L’appuntamento è per venerdì prossimo presso la chiesa di via Mons. Antonino Celona, ex via S. Maria di Gesù Inferiore.

Per consentire un afflusso sicuro dei fedeli che parteciperanno alla messa, dalle 15 alle 21 in via Mons. Antonio Celona vigeranno il divieto di sosta su ambo i lati e il divieto di transito nel tratto compreso tra via Canova ed il controviale sud del viale Giostra.

Suor Maria Alfonsa di Gesù Bambino era nata a Tarquinia, in provincia di Viterbo nel 1937, da Leonardo Bruno e Gerlanda Alaimo. Da bambina seguì con la famiglia gli spostamenti del padre dovuti a motivi di lavoro, fino a quando si stabilirono a Santa Teresa Riva.

Tra i 17 e i 19 anni vive un periodo di ricerca spirituale, che la porterà ad entrare nella congregazione delle Ancelle Riparatrici del centro jonico. Nel 1960 parte missionaria per l’Ohio, negli Stati Uniti, dove si dedica ai lavori domestici, alla testimonianza e alla cura dei bambini.

Il 3 febbraio 1964 prese i voti perpetui, nonostante la malattia degenerativa manifestatasi tre anni prima. La sua salute si aggravò e nel 1967 fu ricoverata in ospedale dove le diagnosticano l’artrite reumatoide deformante anchilosante progressiva.

L’anno successivo fu costretta a rientrare nella casa madre a Messina, dove resterà per 26 anni, 21 dei quali sulla sedia a rotelle. L’arcivescovo di Messina Calogero La Piana, nel delineare la sua immagine ha dichiarato che “un primo tratto della santità cristiana che emerge dalla testimonianza di suor Alfonsa riguarda la luminosità della sua vita che traspare dalla serenità del suo sguardo. Lunghi anni vissuti in maniera esemplare con serenità, gioia e la ferma convinzione di avere ricevuto un grande dono da Dio”.

Suor Maria Alfonsa è morta in fama di santità a Messina il 23 agosto 1994.