Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Calcio. Igea Virtus batte il Rosolini 3-0 e continua a volare

Igea Virtus-Rosolini 6-12-2015Una spietata Igea Virtus vince agevolmente contro il Città di Rosolini 3-0 e continua a veleggiare nelle alte sfere di classifica. Gli uomini di Raffaele, anche in questa occasione privo di diversi elementi a causa di infortuni, schiera i suoi con il consueto modulo 4-3-3.

Terzino destro Cardaci, mentre Crifò e Isgrò agiscono ai lati della punta Cannavò. Tra gli ospiti invece il tecnico Trombatore opta per un prudente 4-5-1, schierando come unica punta Implatini.

Nei primi 15 minuti le due squadre giocano prevalentemente sulla mediana e non creano pericoli ai portieri. Al 20′ i giallorossi sbloccano la gara. Cross tagliato dalla destra di Isgrò, irrompe Cannavò e insacca

Igea che raddoppia al 32′ con Crifò, abile di testa a battere Fornoni. Nell’occasione delizioso l’assist fornito dalla sinistra da Isgrò.

Igea che preme e cala il tris 4 minuti più tardi con una fantastica azioni di squadra. Isgrò serve in profondità Lanza, quest’ultimo supera in pallonetto il portiere in uscita, sbuca Di Steno e in spaccata insacca. Un vero monologo nel primo tempo degli uomini di Peppe Raffaele, cinici nel capitalizzare tutte le occasioni create.

Nel secondo tempo, l’Igea ha contenuto abbastanza bene l’avversario, limitandosi a giocare prevalentemente a centrocampo, senza forzare particolarmente le azioni. Il Rosolini che anche nel secondo tempio ha dimostrato di essere ben poca cosa al cospetto dei giallorossi.

Da segnalare al 18′ un clamoroso goal fallito da Cannavò, che tutto solo davanti a Fornoni di sinistro ha spedito a lato. Il Rosolini alla prima occasione l’ha avuta al 39′ con un colo di testa di Melluso, che ha schiacciato colpendo la traversa a Inferrera battuto.

Con questa vittoria l’Igea Virtus continua nella serie positiva nonostante le assenze, restando pienamente in corsa per ambire al sogno chiamato promozione. Il Rosolini, d’altro canto, con la sconfitta di oggi, rimane impelagato nelle zone medio-basse di classifica.

In casa Igea Virtus nelle prossime ore è attesa la firma dell’attaccante Giovanni Pino, che ritorna a vestire la maglia giallorossa a distanza di pochi mesi.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.