Barcellona PG, tangenti all’Aias: prescrizione e assoluzioni per gli imputati

Tribunale BarcellonaMESSINA. Tra prescrizioni e assoluzioni, non è rimasto praticamente nulla del troncone processuale della vicenda Aias che pendeva davanti al Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, una storia di bustarelle denunciata dell’ex presidente dell’associazione, il commercialista barcellonese Luigi La Rosa.
Con il passare del tempo, la prescrizione ha cancellato praticamente tutto.
Nel procedimento erano imputati con l’ipotesi di concussione in concorso, politici ed ex dirigenti regionali e nazionali dell’Aias. Prescrizione per l’ex deputato europeo

ed ex assessore regionale alla Sanità Sebastiano Sanzarello, Natale D’Amico, per l’ex commissario della sezione di Milazzo e revisore dei conti dell’Aias Giuseppe Grasso, e infine assoluzione per l’ex della sezione di Barcellona, Sergio Lo Trovato. Il collegio ha ritenuto infine di inviare gli atti alla procura in merito alle dichiarazioni testimoniali di Sebastiano Messina per le opportune valutazioni.
Nel processo impegnati i legali Antonella Lopresti, Francesco Bertolone, Giuseppe Lo Presti, Fabio Repici, Francesco Russo. Parti civili rappresente da Sebastiano Fazio, Gianluca Imbesi, Ugo Colonna e Giuseppe Tortora.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.