Barcellona PG, rubava in casa all’amica, donna condannata

Tribunale BarcellonaL'aveva accolta in casa pensando fosse una vera amica, per poi scoprire che quella fiducia veniva ricambiata con furti di oggetti di valore. Per questo una 49enne barcellonese, difesa dai legali  Francesco Pellegrino e Gaetano Pino, optando per il patteggiamento, è stata condannata alla pena di anni 1 e mesi 2 di reclusione. La donna è stata condannata anche al pagamento di un risarcimento del danno a titolo di acconto alla persona offesa, che si è costituita parte civile con l'avvocato Giuseppe Sofia. Una serie di furti avvenuti dal 2016 al 2018. Il tutto documentato dalle videoriprese della telecamera che erano state posizionate nell'abitazione. A seguito della querela sporta dalla padrona di casa, i Carabinieri della di Barcellona Pozzo di Gotto hanno rinvenuto una parte dei preziosi sottrarti in diversi compro oro, dove la 49enne si era recata per venderli. Tutto ciò dimostrato dagli atti di vendita firmati dalla donna con allegato il proprio documento di identità, aventi ad oggetto proprio la vendita di una parte di gioielli sottratti.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.