Barcellona PG in zona rossa, arriva anche l’esercito per i controlli

Barcellona Pozzo di Gotto si blinda. Nel comune barcellonese, che da domani è in zona rossa a causa dell’aumento dei contagi da coronavirus, si stringono le maglie dei controlli delle forze dell’ordine, su precisa richiesta della Prefettura di Messina. Non solo la polizia locale, carabinieri, polizia e guardia di finanza saranno più presenti con presidi in diversi momenti della giornata ma ci sarà anche la collaborazione dell’Esercito, che darà il loro supporto alla sicurezza locale.

Un potenziamento dei controlli, come chiesto dal Prefetto, non in modalità repressiva – ma per far percepire la delicatezza di questo momento e l’importanza di rispettare le regole per uscire il prima possibile da questa situazione di difficoltà. Nel primo pomeriggio si è  tenuta in videoconferenza, una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto di Messina. All’incontro hanno preso parte il Questore, il sindaco Pinuccio Calabrò, rappresentanti di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza ed Esercito. “Oggetto dell’incontro, le azioni interforze di controllo per il rispetto delle regole legate all’istituzione della Zona Rossa – dichiara il sindaco – .  I vigili urbani, con il supporto dell’Esercito, chiuderanno i varchi cittadini con un doppio pattugliamento. L’obiettivo è quello di avere controlli precisi e concreti”.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *