Barcellona PG, al Carcere Madia la Penitenziaria scopre sostanze stupefacenti e micro telefoni

IMG 20220928 WA0078Il Segretario Nazionale di PolGiust – Davide Scaduto – rende merito ai Poliziotti Penitenziari in servizio nella Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto che insospettiti dal comportamento di un di nazionalità italiana D.V.P. al rientro

da un permesso davano corso ad una perquisizione personale che dava esito positivo in quanto consentiva il ritrovamento di due micro telefoni cellulari e diverse tipologie di sostanze stupefacenti tra cui cocaina, hashish e marijuana.

Come sempre, prosegue Scaduto, l’acume investigativo della Polizia Penitenziaria assicura all’interno degli Istituti Penitenziari il rispetto delle Leggi dello Stato.

Scaduto si augura che si proceda ad avviare l’iter per un formale riconoscimento tra quelli previsti dal vigente regolamento di servizio del Corpo di Polizia Penitenziaria