Barcellona PG, accusata di omissione di soccorso, 48enne assolta

Tribunale BarcellonaMESSINA – Era stata accusata di essere scappata dal luogo dell'incidente avvenuto due anni fa nelle vicinanze del Rifornimento Q8. Una 48enne barcellonese era stata accusata da un uomo a bordo di uno scooter di averlo investito dopo aver fatto inversione di marcia, tagliandogli la strada.  Successivamente -sempre secondo la testimonianza dell'uomo – si sarebbe data alla fuga senza prestare soccorso.  Ieri però il legale della , Giuseppe Sofia, ha dimostrato che quanto denunciato dallo scooterista non corrispondeva a verità. Il legale è riuscito a dimostrare che in realtà si trattò di incidente autonomo, con la donna che si sarebbe fermata per sincerarsi delle condizioni, e constatando che l'uomo non aveva riportato grossi traumi, si era allontanata. In più il legale ha anche dimostrato che l'uomo era stato risarcito in tempi brevi dalla sua compagnia assicurativa, e non da quella della donna. Per la 48enne quindi il giudice ha disposto l'assoluzione per non aver commesso il fatto.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.