Appello del Cedav: aiutateci a non chiudere

violenzadonne
Campagna per denunciare la violenza sulle donne

Il Centro Donna Anti Violenza di Messina lancia l’ennesimo appello alla città per sopravivere e continuare a offrire sostegno e appoggio alle vittime di violenze e abusi. La presidente del Cedav Carmen Currò ricorda che negli ultimi anni più volte i messinesi hanno risposto alle richieste di aiuto per impedire la chiusura del centro per mancanza di fondi.

“Se oggi il Cedav può ancora aiutare le donne che subiscono violenza da parte degli uomini   trovando una sponda solidale e competente -spiega- ciò è stato possibile per il sostegno di alcuni sensibili cittadini. Siamo ospiti , ancora per poco, di un’altra associazione e cerchiamo, quindi, casa.

Domenica scorsa il TG 1 ci ha dedicato 15 minuti dello speciale della notte. Adesso richiamiamo anche la città a riflettere e ad essere presente.

Il Centro antiviolenza è una risorsa della città dal 1989. Ha fatto la storia della lotta alla violenza contro le donne a Messina, ha una storia che non può essere tradita proprio oggi che i femminicidi sono all’ordine del giorno ed occorre alzare il

livello del coinvolgimento.

Carmen Currò, presidente del Cedav

Abbiamo già inviato una richiesta d’incontro al nuovo sindaco di Messina Renato Accorinti e all’assessore Nino Mantineo  perché ascoltino i problemi di una delle più importanti associazioni della città, per attivare insieme le giuste soluzioni per un problema antico ed annoso che ha visto insensibili le passate Istituzioni locali”.

“Mi ha tagliato le ali, spezzato le gambe, come donna ero spezzata, mi sentivo incapace ad andare a fare la spesa, incapace… In una forte discussione ha cercato di uccidermi e mi ha salvato mio figlio”. E ancora: “Quando ad una donna viene tolta la parola, viene tolto tutto. Il Cedav mi ha aiutato tanto, abbiamo fatto un percorso e ce l’abbiamo fatta”.

Sono le frasi di due donne seguite dal Cedav di Messina ed intervistate nello speciale del TG1 del 14 luglio scorso.

“Vogliamo continuare a dare speranza ed aiuto alle donne che subiscono violenza a Messina -dichiara ancora Carmen Currò. Per questo motivo abbiamo convocato una stampa per venerdì alle 10.30 presso la libreria Feltrinelli, perché vogliamo lanciare un appello alle forze sensibili della città per trovare insieme soluzioni per il Cedav”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.