Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Alberi a rischio nel III Quartiere, Cacciotto: “Interventi immediati”

Alessandro Cacciotto, consigliere UDC del III Quartiere

Il verde del III Quartiere abbandonato da anni in alcune zone ha raggiunto livelli di guardia. Messinambiente non è più competente per la potatura degli alberi e il consigliere della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto si appella alla sensibilità in materia di tutela ambientale e si rivolge all’assessore Daniele Ialacqua e al sindaco Renato Accorinti.

“Le elezioni amministrative sono ormai da diversi mesi alle spalle -scrive Cacciotto- hanno consegnato una nuova guida politica a Messina, ma anche problemi assai vecchi e purtroppo mai risolti.

Uno di questi è certamente la mancata potatura di tanti alberi, che soprattutto ultimamente crollano assai spesso con tutti i rischi ragionevolmente prevedibili.

Il problema negli ultimi anni ha assunto una portata sempre maggiore, basta  fare un giro per le vie della città, per vedere che molti alberi hanno assunto dimensioni e altezze sconsiderate. E’ divenuta purtroppo quasi normalità che tanti rami entrino prepotentemente dentro balconi e finestre di diverse abitazioni.

La precedente amministrazione non ha per nulla brillato in materia di verde pubblico, ma dal nuovo esecutivo, che durante la campagna elettorale ha mostrato una particolare sensibilità verso la cura del verde pubblico, ci si aspetta un serio cambio di rotta, una inversione di tendenza.

E’ mortificante che tanti concittadini siano impossibilitati ad affacciarsi da un balcone, da una finestra. E’ assolutamente agghiacciante che tante persone non abbiano più nessuna veduta dalle proprie abitazioni,

se non per vedere chiome sempre più folte e rami sempre più angusti che hanno praticamente compromesso il diritto a godere appieno di una casa, senza considerare poi i risvolti legati alla salute con allergie e la presenza di insetti sempre maggiore”.

Tra le zone più trascurate, Cacciotto segnala la via Gerobino Pilli a Camaro San Paolo, la via Comunale a Camaro San Luigi, parte del viale Europa, via Catania, Provinciale, la parte sud di viale San Martino, via Luigi Pirandello, via Rosso da Messina, via Giovanni di Giovanni al Villaggio Aldisio, via Buganza, via Napoli, via Giolitti.

“E’ il caso di dirlo -aggiunge ancora il consigliere- una foresta chiamata Terza Circoscrizione. Il Consiglio della Terza Circoscrizione, negli ultimi mesi della passata consiliatura aveva salutato con entusiasmo l’affidamento da parte dell’ex Commissario Croce a Messinambiente del servizio di potatura e aveva redatto anche una delibera, poi inevasa, con un piano di interventi. Purtroppo motivi tecnici (la mancanza di un cestello) e certamente la scarsa attenzione per il problema, hanno portato ad un assoluto lassismo verso l’annosa vicenda.

Negli ultimi giorni, abbiamo appreso direttamente dal commissario Di Maria (nell’occasione invitato dal Consiglio del III Quartiere), che Messinambiente ha rinunciato al servizio di potatura, adesso in mano all’Amministrazione Comunale. Per tanto tempo si è sognato un cestello, Messinambiente aveva addirittura fatto effettuare dei corsi per la potatura ma neanche l’ordinario è possibile fare.

Ciò che si chiede adesso all’amministrazione Accorinti, almeno nel breve periodo, è quello di  attenzionare le situazioni più gravi, quelle che creano maggiore pericolo ma anche maggiore disagio ed approntare urgentemente un intervento risolutivo che tenga conto del cronoprogramma della Circoscrizione”.