Tre notti magiche per ammirare luna e stelle al Parco Archelogico di Monte Iato

Stelle siciliansPALERMO. Con il naso all'insù ma con i piedi ben piantati a terra, tra reperti archeologici e stelle. CoopCulture, in collaborazione con il Planetario di Palermo organizza presso il Parco Archeologico di Monte Iato a Palermo tre appuntamenti all'insegna dell'archeoastronomia previsti il 28 luglio, l'11 agosto e il 25 agosto.  

L'esperienza comincerà con una visita didattica all'Antiquarium Case d'Alia, museo che ospita i principali reperti dell'area archeologica, e che offrirà un'occasione unica per conoscere il vissuto rurale e urbano della zona, fin dai tempi più antichi. A seguire, un gruppo di operatori scientifici, con il supporto di telescopi e attrezzature specializzate, guiderà il pubblico in una emozionante osservazione astronomica diretta della Luna, dei pianeti e delle stellealla scoperta delle leggi che regolano il cosmo.

Venerdì 28 Luglio il primo appuntamento con lo spettacolo musicale e la narrazione astronomica “Deep sky” con tre turni alle 20,30, alle 21,15 e alle 22 (biglietto 12 euro). Una notte astronomica che porterà lo spettatore all'interno delle profondità della Via Lattea e sino alle Galassie lontane, con una narrazione scientifica e mitologica accompagnata dalla sonorizzazione dal vivo. “Un'ottima iniziativa proposta e curata da CoopCulture – spiega Domenico Targia, del Parco archeologico – che si pone come obiettivo non solo la crescita del nostro Parco ma di tutto il territorio, sviluppando attrattiva culturale per chi vive questo territorio attivamente ma anche per i turisti. I misteri dello spazio e il fascino dello spazio uniti quindi all'archeologia”.

 Il Planetario di Palermo con il suo staff di divulgatori, attraverso un telescopio innovativo proietterà in diretta immagini elaborate di corpi celesti di profondo cielo, che saranno commentate e raccontate dal vivo, con un percorso che andrà dalla nascita delle stelle sino alla loro morte, e una esplorazione delle galassie lontane.

Voce Narrante Marcello Barrale, filosofo della Scienza e divulgatore scientifico, sonorizzazione musicale dal vivo a cura di Alfredo Giammanco, tecnici e addetti ai telescopi – Massimo Torcivia e Sandro Gagliano.  Al pubblico sarà inoltre offerto un calice di vino delle migliori cantine del territorio.

Venerdì 11 è prevista invece l'Osservazione astronomica “Stelle cadenti. la notte delle
Perseidi”
. Le notti di agosto, in particolare quelle dal 5 al 20, sono le notti delle Perseidi, uno sciame di meteoroidi intenso e affascinante. Gli operatori del Planetario di Palermo mostreranno al pubblico la zona di cielo interessata dal fenomeno. Durante la serata, oltre all'osservazione ad occhio nudo, si potranno osservare la via lattea e la Luna al telescopio. Sarà inoltre possibile per il pubblico scattare immagini della Luna con i propri telefoni o macchine fotografiche, direttamente al fuoco dei telescopi. Biglietto intero 10 euro, quattro turni alle 20,30, 21,15,  22  e 22,45.

Infine, venerdì 25 agosto ci sarà l'Osservazione astronomica “Luna e pianeti”, una serata dedicata al nostro satellite e al Gigante Saturno. Gli operatori dei telescopi condurranno il pubblico presente alla scoperta della superficie lunare, con le sue montagne crateri e pianure, spiegando l'origine del nostro satellite e la sua importanza per il nostro pianeta. In tarda sera sarà la volta del meraviglioso pianeta Saturno con il suo seguito di anelli e lune. Anche qui si potranno scattare immagini della Luna e di Saturno direttamente al fuoco dei telescopi. Biglietto intero 10 euro, quattro turni alle 20,30, 21,15,  22  e 22,45. 

Biglietti e info: https://www.coopculture.it/it/prodotti/iato-sotto-le-stelle/