Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tofu di ceci

Tofu di ceci
Tofu di ceci

La nostra rubrica “Niente che si innamori” indica chiaramente che i piatti proposti sono esclusivamente vegetariani e vegani. 

Con buona pace di chi non riesce a rinunciare almeno a carne e pesce e con la speranza che ci sia una maggiore consapevolezza rispetto a quanto mettiamo in tavola ogni giorno.

E’ bello sedersi a tavola senza doversi preoccupare di che cosa è morto il nostro cibo.  J.H. Kellogg

Il piatto di questa settimana è il tofu di ceci, ricetta nella quale mi sono imbattuta alcune settimane fa curiosando su internet. Mi sembrava una scoperta sensazionale, ma la mia amica Francesca mi ha fulminato: “Non lo conoscevi? Io lo preparo con ceci e mele o con il basilico”. Come non detto. In ogni caso, rispetto a quello di soia è molto, ma molto più veloce da preparare. L’importante è fare attenzione alla quantità d’acqua, altrimenti si rischia di ritrovarsi con una vellutata di ceci.

Ingredienti per il tofu di ceci

250 grammi di farina di ceci
un litro e mezzo di acqua
un pizzico di sale e uno di pepe macinato fresco
mezzo cucchiaino di curcuma in polvere e semi di papavero per decorare
olio extravergine d’oliva

Preparazione

Mettete in una ciotola la farina di ceci e versate lentamente mezzo litro di acqua fredda. Mescolate bene con una frusta da cucina così da evitare la formazione di grumi.

Tofu di ceci bContemporaneamente portate a ebollizione il restante litro di acqua. Quando raggiungerà i 100° aggiungete il sale e la curcuma, che serve a dare un po’ di colore oltre che un buon profumo speziato.

Subito dopo aggiungete il composto di farina di ceci e acqua e iniziate a mescolare, sempre con la frusta, a fuoco lento. Aggiungete il pepe e andate avanti fino a quando il composto non sarà sufficientemente denso come se fosse purè di patate.

A questo punto, versatelo in una pirofila precedentemente unta con l’olio (con questa quantità io sono riuscita a prepararne tre formette) avendo cura di non superare i 2 centimetri di altezza. Date una spolverata di semi di papavero.

Mettetelo a riposare in frigo per 6-8 ore e poi servitelo come un formaggio. Quello che resta, può essere conservato in frigo per 4-5 giorni.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.