Sigonella, l’Aeronautica Militare partecipa all’attività di soccorso di un mercantile in fiamme

CATANIA. L’aeronautica militare italiana in soccorso di un mercantile in fiamme. Intorno alle 13.30 di oggi, un velivolo P-72A del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare di Sigonella ha raggiunto la zona di operazione a circa 150NM a sud della Sicilia per intervenire in un’attività di soccorso del mercantile Bellatrix in fiamme.La richiesta di intervento è stata disposta dal Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV). L’equipaggio, composto da 12 persone, è stato tratto in salvo da un’altra imbarcazione di passaggio. I primi a intervenire sono stati i velivoli della Guardia Costiera (P180 e ATR42) e successivamente a monitorare la zona è subentrato il velivolo P-72A dell’Aeronautica Militare. Sul posto anche Nave Diciotti della Guardia Costiera e Nave Alpino della Marina Militare.

 

L’intervento di ricerca e soccorso si concluderà entro 36 ore , quando un rimorchiatore ingaggiato dalla società armatrice condurrà l’imbarcazione in avaria nel suo porto di origine in Turchia. Il 41° Stormo Antisom di Sigonella è dotato di velivoli “P-72A” con i quali garantisce la propria missione primaria del pattugliamento marittimo e nel fornire il servizio di ricerca e soccorso (SAR) in a lungo

raggio, mantenendo sotto controllo, a protezione delle principali vie marittime, le unità navali potenzialmente ostili. Inoltre, nell’ambito delle operazioni contro il terrorismo internazionale, assicura il controllo del traffico mercantile e il supporto alle attività volte al controllo dei flussi d’immigrazione clandestina dai quadranti meridionali del mediterraneo, garantendo la copertura di ampie zone di mare, con l’eventuale localizzazione di profughi in e l’allertamento degli organi preposti, compreso l’intervento Search and Rescue (SAR) in caso di sinistro marittimo e naufragio degli stessi. Lo Stormo è l’unico reparto in Italia ad avere la peculiarità di essere formato da equipaggi dell’Aeronautica Militare e della Marina Militare.