Santa Domenica Vittoria, 6 misure cautelari nei confronti di dipendenti comunali che timbravano e uscivano a sbrigare faccende personali

Carabinieri santaluciadelmela siciliansAssenteismo al comune di Santa Domenica Vittoria. I dipendenti comunali, dopo aver timbrato andavano a far compere, rientravano nelle loro abitazioni, si recavano nei fondi agricoli di loro proprietà oppure rimanevano in auto a dormire.

E’ quanto emerge dalle indagini dei Carabinieri della Compagnia di Patti, che nella mattina di oggi hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’obbligo di alla polizia giudiziaria, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di sei persone, dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, ritenute responsabili

dei reati di truffa aggravata e false attestazioni e certificazioni.

L’attività investigativa, avviata dei Carabinieri della Stazione di Santa Domenica Vittoria e poi proseguita dalla Compagnia di Patti, ha consentito di documentare le condotte degli indagati, i quali, dall’ottobre 2021 al marzo 2022, deputati allo svolgimento di mansioni d’ufficio o inerenti alla manutenzione di impianti comunali e del verde pubblico, con sistematicità, dopo aver attestato con il badge l’entrata in servizio, si assentavano dal luogo di lavoro svolgendo attività di natura personale, percependo indebitamente la retribuzione stipendiale.

Pertanto, in relazione alla gravità della condotta dei singoli soggetti, all’esito della documentata attività investigativa dei Carabinieri, l’ Giudiziaria, ravvisando gravi indizi di colpevolezza, ha disposto nei confronti degli indagati l’adozione della misura cautelare


Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.