Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Salta il tavolo per il bando di gara per la Rada San Francesco, il Comune non si presenta

Il presidente dell'Autorità Portuale Antonino De Simone

Erano attese per ieri le ultime notizie sul nuovo bando di gara per la concessione demaniale marittima della Rada San Francesco, di prossima scadenza.

E invece la riunione tra Autorità Portuale di Messina, Comune, Provincia, Agenzia delle Dogane, Capitaneria di Porto, Soprintendenza ai Beni Culturali e Genio Civile è stata poco fruttuosa.

Grande assente Palazzo Zanca, senza il quale è difficile prendere decisioni in merito ai termini del

bando di gara.

Nell’occasione, si sarebbe dovuto provvedere a definire la durata della futura concessione (quella attuale scadrà a settembre), l’eventuale gestione multi operatore e quelli che un comunicato stampa del Comune definiva “ulteriori elementi” sui quali ancora si attendono chiarimenti.

Non si trattava di un incontro ufficiale, ma di una riunione estesa agli enti territoriali. Eppure la questione rimane ancora sospesa e un nuovo incontro si prevede ormai dopo Pasqua.

Nel frattempo, la settimana prossima il Presidente e il Segretario Generale dell’Autorità Portuale, Antonino De Simone e Francesco Di Sarcina, saranno a Roma, per partecipare ad un incontro tra le Authority italiane organizzato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, più conosciuta come Antitrust.