#Messina. Ultimo giorno in città della Freedom Flotilla

locandina_messina_freedom_flottillaMessina è stata l'ultima tappa europea del viaggio e oggi la Freedom Flotilla delle donne per Gaza lascerà la città dello Stretto. Tante le iniziative organizzate dal 22 settembre scorso, quando la Freedom Flotilla è approdata nel capoluogo peloritano. La Amal (Speranza) e la Zaytouna (Oliva, il frutto della pianta tipica dell'agricoltura palestinese) le due barche della colazione internazionale Freedom Flottila, che anche quest'anno sfida pacificamente il blocco di Gaza con lo scopo di attirare l'attenzione del mondo sull'assedio illegale a cui sono costretti la Striscia di Gaza e i suoi quasi due milioni di abitanti, sono arrivate a Messina da Barcellona. L'equipaggio è composto interamente da donne. Sono marinaie, attiviste, esponenti della società civile e politiche esponenti di parlamenti nazionali e di quello europeo per ricordare a tutti l'importanza del ruolo femminile nella resistenza quotidiana all'occupazione israeliana e anche per unire donne di altri paesi alle donne di Gaza, perché non si sentano sole, isolate dall'assedio inumano che dura dal 2007. 

Tra le donne che anno navigato su Amal e Zaytouna ci sono Zohar Chamberlain presidente della FFC (Freedom Flottilla Coalition) israeliana, Mairead Corrigan Maguire (Irlanda) Premio Nobel per la Pace 1976 (che aveva già tentato di forzare il blocco nel 2010, con il vascello irlandese intitolato a Rachel Corrie), Cigdem Topcuoglu (Turchia) il cui marito è stato assassinato da Israele a bordo della Mavi Marmara, nel 2010, Ann Wright statunitense ex colonnello dell'esercito degli Stati Uniti ed ex diplomatico americano che si è dimessa nel 2003 in opposizione all'invasione dell'Iraq, Malin Björk membro del , svedese, Marama Davidson parlamentare neozelandese ambientalista e attivista per i diritti umani, Gerd von der Lippe  docente, giornalista e femminista norvegese che è da anni un'esperta sul campo della situazione palestinese, Naomi Wallace statunitense drammaturga e poeta, Marilyn Porter (Canada) accademico, concentrata sui diritti delle donne, in particolare nel mondo in via di sviluppo; attualmente opera nei settori della giustizia ambientale e fiscale e Wendy Goldsmith (Canada) assistente sociale che ha sostenuto molti sopravvissuti di traumi infantili e di abuso. In occasione della presenza della Freedom Flottilla a Messina, nell'atrio di Palazzo Zanca è stata allestita una mostra fotografica sulla vita delle donne a Gaza.

 

Il programma di oggi, lunedì 26 settembre, prevede alle 9 alla Passeggiata a mare un incontro degli studenti con la delegazione Freedom flotilla internazionale e l'equipaggio.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *