Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Plagio all’Università, sospeso per un anno Dario Tomasello

Dario Tomasello e la Iena Gaetano Pecoraro
Dario Tomasello e la Iena Gaetano Pecoraro

L’accusa di plagio portata alla ribalta dalla trasmissione televisiva di Italia Uno Le Iene è costata un anno di sospensione dall’insegnamento al professor Dario Tomasello, il docente universitario messinese che nel 2013 ha ottenuto l’abilitazione per insegnare letteratura contemporanea. Come si legge nel comunicato stampa diramato dall’Ateneo “il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Messina nella seduta di oggi accogliendo la proposta del Collegio di Disciplina in seguito alla richiesta del Rettore Pietro Navarra, ha sospeso per un anno il professor Dario Tomasello. L’iter del procedimento disciplinare era iniziato nello scorso mese di giugno, sulla scorta delle conclusioni a cui era pervenuta un’apposita commissione tecnico-scientifica, presieduta dal professor Tullio De Mauro, nominata dal MIUR dopo una segnalazione trasmessa dall’Ateneo

peloritano, secondo la quale in diversi lavori scientifici del professor Dario Tomasello sono presenti ricopiature”.

Le Iene realizzarono il servizio nel febbraio scorso. Stando alle accuse del docente universitario Giuseppe Fontanelli (che nel febbraio 2014, come ha scritto il giornalista Daniele De Joannon sul settimanale Centonove nel maggio dello stesso anno, ha segnalato la vicenda al rettore Pietro Navarra ma non ha presentato alcuna denuncia), Dario Tomasello, figlio dell’ex rettore Franco, avrebbe fatto un copia-incolla di parecchi brani di testi scritti da un altro professore dell’ateneo messinese, Giuseppe Amoroso. Diversamente da Fontanelli, quest’ultimo invece ha deciso di rivolgersi alla magistratura e ha denunciato Tomasello sia per plagio che per truffa allo Stato, perché, come ha spiega all’inviato de Le Iene Gaetano Pecoraro, i libri pubblicati dal collega contenenti anche stralci di altri testi scritti da lui, avrebbero avuto anche il contributo dell’Università. Nonostante l’evidenza delle prove e delle testimonianze, per il MIUR è comunque tutto a posto e l’abilitazione di Tomasello non è stata messa in discussione.

 

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.