Messina, emergenza idrica in via Sciva: residenti minacciano di denunciare l’AMAM

MESSINA. Da tre giorni i rubinetti di via Sciva sono quasi a secco: un filo d’acqua per poche ore e basta, appena sufficiente per riempire qualche bottiglia e basta, ché di colmare i serbatoi non se ne parla. In un’area con tanti anziani e bambini, la situazione rischia di diventare drammatica. Dopo numerose segnalazioni l’AMAM ha inviato dei tecnici in un’abitazione, ma non ha risolto nulla e adesso c’è chi minaccia di andare dai carabinieri a denunciare i vertici della società. “Non è possibile andare avanti così -spiega uno degli abitanti di via Sciva. Ci

sono zone come il corso Cavour dove l’acqua arriva fino alle 7 di sera, perché a noi la tolgono sempre prima delle 14? E adesso neanche quello!”. Alcuni giorni fa una società non meglio identificata ha effettuato dei lavori in via Sciva perforando il manto stradale e da quel momento la già scarsa erogazione idrica si è ulteriormente ridotta, con conseguenze facilmente immaginabili per i residenti, che ormai sono sul piede di guerra. “Vogliamo un’erogazione decente di acqua -dichiarano furibondi- altrimenti all’AMAM vedranno presto di cosa siamo capaci!”.acqua