Ennesimo scempio nell’area dell’ex convento di viale Giostra

Le pietre accatastate nell'area archeologica di viale Giostra

“Non ci sono parole”. Così Pippo Previti, l’ex presidente del Consiglio comunale, commenta quanto successo nell’area del convento di Santa Maria di Gesù Superiore, in viale Giostra alto, dove peraltro si ritiene che ci sia la tomba di Antonello da Messina.

“La settimana scorsa -racconta Previti- operai incaricati dal dirigente del Comune Mario Pizzino hanno scaricato pietre laviche nel sito archeologico di Santa Maria di Gesù Superiore. Una vera vergogna.
Sono entrati dalla palestra, hanno divelto la separazione con l’area e hanno effettuato lo scempio. E’ stato sollecitato il dirigente allo Sport di e ci hanno dichiarato che forse provvederanno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.