Cronaca. Inseguimento folle a Barcellona: convalidato l’arresto di Cannistrà, caccia al complice

Giuseppe Cannistrà

MESSINA. Convalidato l'arresto di Giuseppe Cannistrà, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, con precedenti di polizia. Per il giovane, difeso dall'avvocato Carmelina Zarcone, è stata disposta la custodia cautelare in carcere dal giudice Francesco Alligo. La prossima udienza si terrà il 10 novembre.  Insieme a un'altra persona tutt'ora ricercata dalle forze dell'ordine, sabato scorso Cannistrà non si è fermato all'alt intimato dai poliziotti di Barcellona Pozzo di Gotto vicino allo svincolo autostradale, dando vita a un inseguimento folle e pericolosissimo tra le vie del centro della città. Nel corso di un servizio appositamente predisposto per la prevenzione e repressione dei reati inerenti la droga, fortemente voluto dal vicequestore aggiunto Antonio Rugolo, dirigente del Commissariato, i poliziotti di pattuglia hanno intimato l'alt a due giovani che viaggiavano a bordo di una Fiat Panda che si stava immettendo sulla strada statale dopo aver pagato il pedaggio autostradale. L'autista, con una manovra repentina, si è sottratto al controllo degli agenti e accelerando l'auto si è dato a una fuga precipitosa, inseguito dalla Volante.

E' così iniziata una folle corsa nel centro di Barcellona Pozzo di Gotto, durante la quale i due giovani si sono disfatti, buttandola dal finestrino, di una grossa scatola, successivamente recuperata. Al suo interno c'erano 10 chili e 200 grammi di marijuana. I due malviventi hanno continuato a scappare tra le vie cittadine, noncuranti del pericolo arrecato all'incolumità pubblica, imboccando strade contromano e speronando l'auto della Polizia.

Polizia droga canapa indiana SiciliansLa Panda ha poi concluso la propria corsa contro un muro e a quel punto i due pusher hanno cercato di fuggire a piedi. Uno di loro è riuscito a far perdere le proprie tracce mentre l'altro, Cannistrà, è stato fermato e arrestato. Adesso dovrà rispondere dei reati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e di resistenza a Pubblico Ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *