Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Coronavirus, i siciliani del New Jersey: “L’isola più bella del mondo tornerà ad essere la meta turistica preferita dagli americani”

PALERMO. “L’epidemia da coronavirus presto sarà per l’Italia solo un brutto ricordo. L’Italia e la Sicilia ce la faranno a superare questo momento e l’isola più bella del mondo tornerà ad essere la meta turistica preferita dagli americani così come hanno consigliato due prestigiose testate, New York Times e Forbes”. Così Sarah Salamone, presidente delle Federazione Siciliana del New Jersey, intervenendo dagli USA sulla patologia che sta paralizzando il Bel Paese. Nelle scorse settimane proprio la Federazione Siciliana del New Jersey aveva promosso a Garfield (NJ) un evento finalizzato alla promozione turistica della Sicilia al quale aveva preso parte anche il presidente della Regione Nello Musumeci. Presente al meeting anche il console Generale d’Italia a New York Francesco Genuardi, il senatore del New Jersey Paul Sarlo

e il governatore Phil Murphy.

Nella foto: il console generale di New York Francesco Genuardi, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, il cav. Marco Cangialosi, il presidente della Federazione Siciliana del New Jersey Sarah Salamone

“La volontà di voler ricostruire quel ponte tra le istituzioni regionali e le rappresentanze estere affinché ci si senta tutti parte della stessa comunità -dichiara Sarah Salamone- è il tema principale dell’azione della nostra federazione”. A Garfield era presente anche Tony Di Piazza, esempio di un italo-americano che ha creduto nella Sicilia, investendo per l’acquisizione della squadra di calcio della città di Palermo, della quale adesso ricopre la carica di vicepresidente.