Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Rubata un’auto a Villa Fazio, duro colpo alla struttura

Ieri, 30 giugno, al Polo educativo di Villa Fazio l’auto di un operatore è stata rubata nel parcheggio della struttura di Librino.

Il Consorzio Sol.Co – Rete di imprese sociali siciliane, la Fondazione Èbbene, la cooperativa sociale Mosaico, l’associazione Amici di Villa Fazio, la cooperativa Controvento e l’ente di formazione Eris, soggetti che collaborano nella gestione del Polo educativo denunciano che l’atto, oltre a essere un ordinario atto delinquenziale, rappresenta un duro colpo alla struttura e quindi a tutti coloro che la gestiscono e la animano con impegno e dedizione.

“Fatti del genere rammaricano profondamente – dice Dino Barbarossa, presidente della Fondazione Èbbene – ma non scoraggiano, né tanto meno mettono il freno alla voglia di continuare a scommettersi e credere che con duro lavoro si possono gettare le basi per creare strade alternative alla delinquenza. Siamo fiduciosi nella giustizia e auspichiamo che venga individuato chi ha commesso tale atto.

“Villa Fazio – continua Dimitri Tosi, presidente dell’associazione Amici di Villa Fazio – è simbolo di riscatto sociale, simbolo di un quartiere che vuole impegnarsi in prima linea per migliorarsi e dare un futuro alle nuove generazioni. Tutte le attività svolte al Centro sono co-progettate con gli utenti, rappresentati soprattutto da giovani. Ognuno di loro si sente parte attiva e sente propria la struttura e come casa propria la rispetta”.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.