#Catania. La Guardia di Finanza sequestra 5mila prodotti contraffatti

La Guardia di Finanza ha sequestrato prodotti contraffatti agli ambulanti abusivi che affollano i litorali e i mercati di tutta la provincia di Catania.

I  del Comando Provinciale di Catania, nell’ambito dei servizi per la repressione della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, ulteriormente rafforzati a seguito della recente direttiva del Ministro dell’Interno sulla prevenzione e contrasto di detti fenomeni nel periodo estivo, hanno sequestrato circa 5 mila articoli contraffatti o non sicuri destinati alla vendita.

I sequestri sono avvenuti principalmente nelle zone della stazione ferroviaria e della stazione dei pullman di piazza Borsellino. Infatti, in

questa zona arrivano i venditori abusivi diretti alla Playa.

I controlli hanno interessato anche le zone di Riposto, di Caltagirone e di Paternò. Dove sono stati intercettati ambulanti abusivi pronti a vendere merci taroccate sul litorale jonico e nei mercati rionali.
“Parallelamente – spiegano dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza – è stata intensificata l’azione investigativa per individuare i canali di approvvigionamento di tali prodotti allo scopo di interrompere il circuito che alimenta sul territorio etneo le attività illecite della contraffazione e dell’abusivismo commerciale”.

Tutti gli abusivi sono stati  all’Autorità Giudiziaria. I servizi, assicurano dal Comando Provinciale,  proseguiranno nelle prossime settimane in corrispondenza del periodo di maggiore afflusso turistico sui litorali della provincia.


Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.