Cambio al vertice alle stazioni Carabinieri di Furnari, Montalbano e al Nucleo Comando di Barcellona

Collage 2022 08 03 14 02 30
(Da sinistra Vs destra Ciaramidaro, Galeano e Catanzaro)

Dalla giornata di oggi il Luogotenente Massimiliano Ciaramidaro, Comandante della Stazione Carabinieri di Furnari ha assunto il comando del Nucleo Comando della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto che proprio qualche giorno fa ha visto il congedo del Luogotenente C.S. Rosario Previti. Il Luogotenente Ciaramidaro lascia il territorio di Furnari, Tripi e Mazzarrà Sant’Andrea dopo tredici anni, vissuti prima quale vicecomandante della Stazione Carabinieri e poi da Comandante. Il Luogotenente Ciaramidaro si è arruolato nell’Arma nel 1995 frequentando il corso presso la Scuola Allievi Sottufficiali di Velletri e Firenze ed ha cominciato la propria carriera in Sardegna dal 1997 al 2009. E’ poi approdato in Sicilia al Reparto Operativo di Palermo ove ha svolto importanti operazioni di servizio in un periodo di quattro anni. Lo stimato militare ha partecipato attivamente, in questo lungo periodo di permanenza, a tutte le attività di criminalità organizzata condotte sul territorio di competenza con particolare riguardo a quelle condotte sul clan dei Mazzarroti. Sempre oggi il Maresciallo Capo Giovanni Catanzaro, già comandante della Stazione Carabinieri di Montalbano Elicona, ha assunto il comando della Stazione Carabinieri di Furnari. Il Maresciallo Catanzaro si arruolato nell’Arma nel 2002 da Carabiniere e, subito dopo il corso svolto alla Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, è stato assegnato alla Compagnia Carabinieri di Catanzaro dove

svolge tre anni di servizio e la missione all’estero “Antica Babilonia”. Successivamente, vincitore di concorso, ha frequentato, dal 2008 al 2010, la Scuola Allievi Marescialli di Velletri e Firenze ed al termine del corso formativo viene assegnato quale Comandante in sede vacante della Stazione Carabinieri di Castel Lucio ove regge il comando per tre anni. A Montalbano Elicona giunge nel 2013 rimanendovi per nove anni e distinguendosi in importanti operazioni di servizio tra le quali la nota operazione “Nebrodi” nella quale ha fornito valido apporto investigativo. La Stazione Carabinieri di Montalbano invece sarà retta dal Maresciallo Ordinario Antonino Galeano, già sottordine della Stazione Carabinieri di Furnari. Il Maresciallo Galeano si arruolato nell’Arma dei Carabinieri nel 2009 e dopo la frequenza del corso di formazione presso la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, viene destinato in servizio nel Mantovano. Nel giugno 2012, mentre stava eseguendo un decreto di sfratto, veniva ferito in servizio, a causa della deflagrazione provocata da alcune bombole di gas, collocate all’uopo dal soggetto destinatario del provvedimento al fine di impedirne l’attuazione. Il Ministero dell’Interno gli riconosceva il titolo di “Vittima del dovere”. Intraprende la carriera da Sottufficiale nell’anno 2014 frequentando il Corso Triennale presso la Scuola Marescialli di Velletri e Firenze al termine del quale è stato assegnato dapprima alla Stazione di Cesarò, successivamente a quella di Tusa ed infine in servizio alla Stazione CC di Furnari (ME) sempre con l’incarico di vice comandante. Distintosi per le numerose attività di servizio e professionalità, ha svolto attività di contrasto alla criminalità comune ed organizzata. A tutti i tre nuovi comandanti la redazione di Sicilians augura un proficuo lavoro.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.