Barcellona PG, tentato omicidio a Fondaconuovo: 74enne condannato a 10 anni e 8 mesi

MESSINA. Condannato a 10 anni e 8 mesi Salvatore Isgrò, 74enne accusato del tentato omicidio di Alessandro Genovese, fatto avvenuto nel settembre del 2019 a Fondaconuovo, a Barcellona Pozzo di Gotto. La sentenza è arrivata dopo un procedimento con rito abbreviato. L’inchiesta, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Barcellona PG, stabilì che la fu colpita alle spalle da 2 colpi di fucile esplose da Isgrò. Genovese riuscì a mettersi in salvo rifugiandosi in un’officina. A carico del 74enne, difeso dall’avvocato Diego Lanza, numerosi indizi, a partite dal ritrovamento da parte dei militari

di un fucile calibro calibro 12 nella sua abitazione, oltre che dalla confessione dello stesso. Isgrò ammise infatti che la discussione con per futili motivi, poi degenerò quando Genovese, rappresentato dall’avvocato Giuseppe Bonavita, lo aggredì fisicamente mentre l’anziano stava rientrando a casa. A questo punto, Isgrò prese il fucile da caccia regolarmente detenuto ed esplose 3 colpi, due dei quali andarono a segno sulla vittima. Il pubblico aveva chiesto 13 anni. Tribunale Barcellona


Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.