Barcellona PG, distrugge statua di Sant’Antonio Abate. Denunciato 29enne nigeriano

statuaBARCELLONA PG. Tanta indignazione tra i residenti del quartiere Sant’Antonio Abate di Barcellona Pozzo di Gotto. Poco dopo le 19,30 di ieri, un cittadino 29enne di origini nigeriane, ha completamente distrutto e ricoperto di sangue l’edicola votiva di Sant’Antonio Abate -così come raccontato in diretta dalla nostra redazione nell’immediatezza dei fatti -. Un gesto folle, con l’uomo che ha agito in uno stato di evidente alterazione psicofisica. Il 29enne,

ferito al braccio, con il suo sangue ha anche segnato una croce sulla parte sinistra dell’edicola votiva e ricoperto di sangue il volto della statua. Successivamente si è dileguato, con i carabinieri della Sezione Radiomobile che lo hanno individuato e fermato poco dopo in una delle vie del popoloso quartiere di Sant’Antonio. Per lui, espletate le formalità di rito, è scattata la denuncia.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.