Assemblea della FP Cgil su stabilizzazione precari e 35 ore

Clara Crocè, segretario generale FP Cgil di Messina

Soddisfazione della FP Cgil di Messina per l’adozione delle due delibere d’indirizzo adottate dall’amministrazione Accorinti  in merito alla stabilizzazione e all’ oraria dei 298 precari di Palazzo Zanca.

Il sindacato ha convocato per lunedì  prossimo alle 9 un’assemblea di tutto il personale a contratto nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca.

“Nel corso della riunione -spiega Clara Crocè, segretario generale della FP Cgil di Messina-  illustreremo i contenuti della piattaforma della  stabilizzazione che il nostro sindacato ha già inoltrato all’Amministrazione Comunale.

In particolare parleremo della previsione della trasformazione a tempo indeterminato dei contratti  di categoria A e B (scuola dell’obbligo) per i quali il reclutamento avviene con

chiamata diretta, dei concorsi per le categorie C e D (diploma o laurea),  con la riserva del 50% dei posti disponibili ai precari in servizio presso l’ con procedure concorsuali aperte valorizzando la professionalità  già acquisita”.

Durante l’assemblea di lunedì prossimo si parlerà anche della stabilizzazione dei lavoratori ASU, che hanno comunque diritto anche alla proroga triennale fino al 31 dicembre 2016″.

“Il  complesso  delle  spese correnti per  il personale precario -spiega ancora Clara Crocè- è  calcolato  al  netto  del contributo erogato dalla Regione: solo il 10% del costo complessivo per i Comuni con popolazione al di sotto dei 15 mila abitanti, il 20% per i rimanenti Comuni. Siamo convinti  che il sindaco Accorinti  e l’assessore al Personale Mantineo si adopereranno per superare tutti gli ostacoli per mettere fine alla vergognosa piaga del precariato nel Comune di Messina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.