Abbandono di incapace in una struttura residenziale per anziani nell’hinterland Milazzese: donna rinviata a giudizio

Il Gip del Tribunale di Pozzo di Gotto Giuseppe Sidoti ha rinviato a giudizio ipotizzando il reato di abbandono di incapaci, la responsabile di una struttura residenziale per anziani dell’hinterland Milazzese. Il rinvio a giudizio arriva dopo che per tre volte erano state avanzate altrettante richieste di archiviazione, ma alla terza opposizione proposta dal legale Giuseppe Coppolino, dopo ulteriori indagini suppletive, la procura ha richiesto il rinvio a giudizio, con la celebrazione della successiva udienza preliminare. Secondo l’ accusa, l’indagata all’interno della struttura non avrebbe predisposto un’assistenza particolareggiata ed adeguata all’anziana, anche in funzione delle specifiche patologie sofferte. Fatto del quale sarebbe derivata la morte ovvero, comunque, una riduzione del l’aspettativa di vita. Le parte civili sono rappresentate in giudizio dai legali Giuseppe Coppolino e Salvatore Amato.

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.