Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

5 agosto 11.57 Taormina Arte, domani Isabella Ragonese in “Lady Gray”

Andrà in scena sabato 6 agosto, al Parco “Giovanni Colonna”, ore 21,30, lo spettacolo Lady Gray, dello scrittore americano Will Eno, che rientra nel cartellone di Teatro di Taormina Arte diretto da Simona Celi. Interpreta il monologo Isabella Ragonese, la trentenne attrice e autrice teatrale palermitana (tra le sue opere, scritte e interpretate, Che male vi fo e Bestino) che cura anche la regìa dello spettacolo in collaborazione con Silvio Coroni.

Lady Gray è una riflessione sull’identità femminile. I pensieri di una ragazza come tante, espressi in un monologo vivido e disarmante che ne rivela la vita per quello che è veramente: selvaggia, energica, con profondi dolori e gioie intense. L’ordinario, il quotidiano, trasformati da una voce che riesce a rivelare quel che giace sotto la superficie. Profonde verità poetiche espresse con uno spirito pungente e spietato.

La protagonista racconta semplicemente di sé, in parte attraverso un episodio della sua esperienza di ragazzina, a scuola: la maestra chiede a tutti di fare il “mostra e dimostra” (che noi italiani conosciamo tramite le strisce dei Peanuts) ovvero portare in classe qualcosa di importante, un oggetto, un animale domestico, una foto, e parlarne. Lei non porta nulla, si spoglia completamente e mostra se stessa. Lo racconta al pubblico e descrivendo questo e altri episodi minimi svela, ricomponendola, la sua identità.

Il talento di Will Eno, 46 anni, celebrato autore americano, tra i più raffinati drammaturghi della nuova generazione, sta anche nella capacità di mettere in relazione il pubblico con i suoi personaggi: Lady Gray chiede allo sguardo del pubblico di farla vivere e si rifiuta di lasciarlo al buio catturandone invece l’attenzione con domande e rivolgendosi agli spettatori direttamente e continuamente. L’essenza teatrale del monologo è nell’alternanza tra i movimenti scenici impercettibili (propri della corrente del teatro minimale a cui l’autore appartiene) e la rapida intensità del testo: la prosa densa di Eno è una sorta di lista della spesa esistenziale, fatta in egual misura d’amore, senso di perdita e umorismo sferzante.

Prossimi appuntamenti l’ ’11 agosto, alla villa comunale,  “Poco, poco…anche meno” di Valter Lupo e Francesca Reggiani la graffiante comica romana che interpreta la pièce, ed il 20 agosto, in collaborazione con la Regione Calabria, “Radio Argo – on air” di Igor Esposito diretto ed interpretato da Peppino Mazzotta, il “Fazio” della serie tv “Il commissario Montalbano”, che affronta personaggi complessi come la dinastia degli Atridi.