Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 gennaio 11.06 Comune-Amam, deliberato il contratto di servizio che ne illustra i rapporti

l commissario straordinario del Comune, Luigi Croce, con i poteri della Giunta, ha approvato la delibera del “contratto di servizio”, che regolerà i rapporti tra Comune ed Amam per la gestione del servizio di Acquedotto, tenuto conto che l’Azienda dovrà provvedere a coprire, come previsto dalla legge, i costi del servizio integrato. La delibera è stata già trasmessa al Consiglio comunale per l’esame dell’Aula. L’Amam dovrà corrispondere al Comune di Messina un corrispettivo annuo, determinato applicando, al valore dei beni

di proprietà del Comune e ceduti in comodato o locazione o leasing operativo, il coefficiente previsto per le singole categorie di beni dalla tabella degli ammortamenti fiscali per le aziende di distribuzione di acqua potabile e non potabile (Specie III-Gruppo 17), aumentati del 300 per cento. Il provvedimento prevede anche l’obbligatorietà, per legge, del pareggio di bilancio sulla base del piano industriale che l’Amam dovrà predisporre e di qualsiasi altra spesa necessaria all’attività gestionale compresa, altresì, la manutenzione ordinaria e straordinaria sugli impianti.