Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

17 aprile 10.39 Firmato l’Accordo di Programma per 7 progetti PISU PIST

L’accordo di programma con la Regione siciliana per sette progetti, che fanno parte del PISU PIST per complessivi 8.914.936,04, è stato firmato a Palermo su delega del sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, dall’assessore ai lavori Pubblici, Gianfranco Scoglio. I progetti riguardano il recupero edilizio ed architettonico e di funzionalizzazione dell’Istituto Marino e di Mortelle (linea di intervento 6.1.1.3), presentato dall’Ufficio Programmi Complessi ammesso a finanziamento (con D.D.G. n. 0008/S7 reg. Corte dei Conti del 12 marzo scorso) per un importo di 4.842.586,04 euro; l’ampliamento e consolidamento del nodo comunale del SITR (Sistema Informativo Territoriale Regionale) (linea di intervento 6.1.1.4), presentato dall’Unità di progetto Sistema Informativo Territoriale Comunale, ammesso a finanziamento con un importo di 69.990,00 euro (D.D.G. n.775 del 7 ottobre 2011 registrato Corte dei Conti l’11 novembre 2011); l’adeguamento attraversamenti semaforizzati presenti nei percorsi che caratterizzano la mobilità di persone affette da disabilità visiva (linea di intervento 6.1.3.5), presentato dal Dipartimento mobilità urbana e viabilità, ammesso a finanziamento per un importo di 768.860,00 euro, D.D.G n. 008/S7 registrato alla Corte dei Conti il 12 marzo scorso; il progetto SEOL (linea di intervento 6.1.4.1.), presentato dal dipartimento CED, ammesso a finanziamento per un importo di 540.000,00 euro, che prevede la realizzazione di diversi interventi integrati fra loro in modo da costituire un’unica infrastruttura per la comunicazione integrata e per la razionalizzazione di interventi sociali rivolti agli studenti ed alle famiglie di appartenenza; percorsi socio-riabilitativi in accoglienza residenziale per soggetti in situazione di grave disagio (linea d’intervento 6.1.4.3) presentato dall’Ufficio Programmi Complessi, ammesso a finanziamento per un importo di 193.500 euro (DDn.1220 del 20 luglio 2011). Il finanziamento prevede l’acquisto di arredi per il padiglione 5 e 8 dell’Istituto Marino. Il padiglione 5 sarà adibito a cucina principale e sala mensa, il padiglione 8 prevede la residenza notturna di 9 camere da letto più quelle degli operatori e le attività socio-educative/animazione per gli ospiti; i lavori di recupero dell’immobile a Campo Italia ex sanatorio padiglione Monsignor Paino (linea di intervento 6.1.4.4), presentato dal Dipartimento stabili comunali, ammesso a finanziamento per un importo di 2.000.000,00 euro (D.D.G. Del 1 dicembre 2011), che prevede la realizzazione di unità di “Pronto Soccorso Abitativo” per soggetti svantaggiati. Lo scopo principale dell’intervento è quindi un’opera di interesse e mitigazione del disagio sociale; Palazzo della Cultura “Antonello da Messina” Galleria d’arte per la valorizzazione e promozione del Patrimonio Artistico del Comune di Messina per un importo di 500.000 euro. Come si ricorderà, nell’ambito delle politiche di Sviluppo Economico, l’Amministrazione Comunale ha partecipato all’avviso pubblico nell’ambito PO FESR 2007-2013 Asse VI “Sviluppo Urbano Sostenibile attraverso il “Piano Integrato di Sviluppo Territoriale “Peloritani, Terre dei Miti e delle Bellezze – Area Ionico Alcantara” ed il Piano Integrato di Sviluppo Urbano “Messina 2020: reti per la solidarietà, ecologia ed innovazione.” Per questa programmazione il Comune di Messina, in coalizione con altri 32 comuni della zona ionica e della Provincia, prevede una serie di progettualità in collaborazione con i dipartimenti di vari assessorati. Le linee strategiche delineate all’interno del Piano Strategico “Messina 2020” e la successiva individuazione delle singole progettualità presentate, sono state valutate positivamente dalla Programmazione Regionale che ha attribuito al PISU di Messina la seconda posizione su 26 coalizioni regionali. Conseguentemente a questo parere ed alla qualità dei progetti presentati, l’Amministrazione di Messina è rientrata nelle “graduatorie di merito delle operazioni ammesse a finanziamento” in tutte le linee di intervento.