#Vulcano. Una messa in mare per Simone Carpintieri

 Simone Carpintieri (foto da fb)
Simone Carpintieri (foto da fb)

Una messa per Simone Carpintieri, il pescatore di Milazzo scomparso nelle acque antistanti l’isola di Vulcano la sera del 6 giugno scorso. Nove giorni durante i quali i carabinieri della di Milazzo e la Guardia Costiera hanno battuto palmo a palmo l’area nella quale il 33enne è scomparso. La funzione religiosa sarà celebrata domani mattina alle 11, nello spazio di mare antistante la frazione di Gelso, a Vulcano, dove la sua imbarcazione è stata ritrovata dopo la sua scomparsa. Gli

href="https://www.sicilians.it/tag/amici" class="st_tag internal_tag " rel="tag" title="Articolo taggato con amici">amici di Simone Carpintieri che hanno organizzato l’ultimo saluto al pescatore 33enne, chiedono di presentarsi vestiti di bianco e con un fiore bianco da gettare in mare. L’ipotesi più accreditata è quella che Carpinteri sia rimasto impigliato nella rete utilizzata per pescare tonni e che sia stato trascinato in acqua. Per chi desidera partecipare è stata messa a disposizione la Navisal, che partirà alle 9 diretta a Lipari. Alle 10.15 salperà verso Vulcano, dove arriverà un quarto d’ora dopo. Il ritorno a Milazzo da Lipari è previsto per le 16. Nel caso in cui i posti sulla Navisal non dovessero essere sufficienti, ci saranno le della Liberty Lines alle 8.30 e alle 9.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.