#Vulcano. Coppia di sorelle di Lipari in trasferta per rubare

carabinieri_vulcano_siciliansIsola di Vulcano, pomeriggio tranquillo, i militari della Stazione Carabinieri stavano pattugliando come di consueto le strade dell’isola garantendo una vicinanza alla popolazione che proprio nella giornata di ieri si è rivelata fondamentale a scovare le responsabili di un furto in appartamento. In particolare durante il servizio di pattuglia i Carabinieri sono stati avvicinati da una donna che aveva appena subito un furto in casa. I militari ricevuta la notizia e l’identikit dell’autrice sorpresa dalla padrona di casa, hanno setacciato Vulcano e a distanza di pochi minuti hanno fermata una donna che rispecchiava a pieno la descrizione ricevuta.

L’immediato avvio delle indagini attraverso la macchina utilizzata dalla ladra e da alcune testimonianze raccolte sul posto, ha consentito

in un primo momento di identificare la donna, autrice del furto che è stata fermata dai militari lungo le strade di Vulcano. Si è proceduto al riconoscimento personale e successivamente, dopo la perquisizione domiciliare, sono stati recuperati il portafoglio e i 1000 euro rubati nell’appartamento. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria la refurtiva è stata restituita alla legittima proprietaria, mentre il prosieguo delle indagini ha consentito di scovare una complice della donna, la sorella, che si era impossessata di parte del denaro rubato.

L’autrice materiale del furto, S.M. classe ’83, originaria di Lipari, è stata quindi arrestata con l’accusa di furto in abitazione e su disposizione del magistrato di turno si è proceduto dopo le formalità di rito alla scarcerazione, dovendo ora attendere le successive fasi processuali. Per la sorella della 33enne (S.M. classe ’86, sempre di Lipari), i militari hanno proceduto invece a denunciarla a piede libero.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *