Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Volt sbarca a Milazzo con un doppio evento su ambiente e periferie

MESSINA. Volt arriva a Milazzo. Il movimento europeista scenderà in campo per la prima volta nella città mamertina sabato 30 novembre con un ricco evento, che avrà per tema ambiente e periferie. In mattinata gli attivisti del team locale, in collaborazione con alcuni volontari, si dedicheranno alla pulizia di una microdiscarica nella Piana, in località Ciantro; nel pomeriggio sarà invece attivo un banchetto informativo nell’isola pedonale di via Medici. Da molto tempo la cittadinanza attiva fa da esempio alle amministrazioni locali nella cura dei luoghi pubblici. Le iniziative di volontari per bonificare parchi e spazi comuni sono sempre più frequenti, e hanno ispirato Volt nell’organizzazione dell’evento. Gli attivisti hanno scelto di concentrarsi sulla periferia della città mamertina, meno attenzionata rispetto alle zone più suggestive e rinomate. Lo scopo primario è la riscoperta di luoghi spesso abbandonati, ignorati o non sufficientemente valorizzati, nella speranza di risvegliare il senso di appartenenza, di civiltà, bellezza e rispetto per l’ambiente e verso la società. Il problema delle microdiscariche affligge pesantemente la Piana milazzese, e tanti altri luoghi meriterebbero maggior decoro. La scelta è ricaduta su Ciantro per via della vivacità della comunità locale, da sempre attenta a creare spazi di aggregazione e socializzazione. Questa azione rispecchia a pieno la visione di Volt: una comunità che si occupa, anche direttamente, del territorio, delle proprie esigenze, del patrimonio culturale e ambientale locale.

Dalle 15 alle 20 sarà invece attivo il banchetto in via Medici, dove gli attivisti presenteranno Volt e approfondiranno i temi dell’evento. I cittadini potranno avere maggiori dettagli sulla visione del movimento, attivo in Italia e in 27 paesi europei con un obiettivo comune: cambiare il modo di fare politica, il presente e il futuro dei territori tramite la partecipazione attiva e soluzioni coraggiose che pongano il lavoro, l’ambiente e lo sviluppo al centro delle azioni di una Politica che deve essere a portata di tutti, il tutto riformando anche l’Europa senza distruggerla.
“Essere un movimento politico transnazionale vuol dire aiutare i cittadini di tutta Europa a unirsi per creare una visione comune, condividere buone pratiche e sviluppare nuove politiche – ha spiegato Alfredo Mangano, coordinatore del team locale di Volt. Vogliamo una politica e un’Europa più attenta alle province, ai territori e alle comunità locali. Per questo è necessario tornare a credere nella politica. E il miglior modo per farlo è impegnarsi in prima persona”.

Nel corso dell’evento si parlerà inoltre della campagna nazionale di Volt Italia #unoinmeno, che prevede di abbassare di un grado i termostati degli edifici pubblici e privati per ridurre le emissioni di anidride carbonica, tutelando così l’ambiente tramite un piccolo ma significativo gesto che farà risparmiare tonnellate di CO2/anno, un modo semplice con cui ognuno può contribuire a combattere il cambiamento climatico. I numeri di Volt parlano chiaro, in meno di 3 anni il Movimento ha superato i 30.000 iscritti in tutta Europa (di cui 5.000 solamente in Italia), eletto vari consiglieri comunali in Italia ed in Europa ed eletto alle ultime elezioni Europee un Europarlamentare. L’appuntamento è dunque alle 9 di sabato 30 novembre in piazza Peppino Impastato, lungo la via Ciantro; chiunque volesse partecipare come volontario può contattare la pagina Facebook di Volt Messina, presentarsi direttamente all’appuntamento (sacchi, guanti e quanto utile alla pulizia è ben accetto) o scrivere un commento all’interno dell’evento al link di seguito: