Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Vittoria. Sequestrata una piantagione di marijuana, manette per padre e figlio

Ragusa Guardia di Finanza_26 Martedì scorso, 20 ottobre, in contrada Renelle-Fondo Abbate a Vittoria i finanzieri della Comando Provinciale di Ragusa hanno sequestrato una piantagione di  marijuana di oltre tremila metri quadrati ben occultata all’interno di oltre 25 mila metri quadri di serre. A fare da guardia c’era un rottweiler di grossa taglia.
Scattano le manette per padre e figlio vittoriesi di 59 e 27 anni, sorpresi in flagranza di reato, intenti a lavorare nelle serre. I due, dopo le formalità di rito, sono stati  posti agli arresti domiciliari presso la loro abitazione.
L’operazione è avvenuta a breve distanza di tempo rispetto ad un altro maxi sequestro che si è verificato lunedì 12 ottobre fa sempre nel territorio di Vittoria.
All’interno del fondo agricolo i finanzieri hanno trovato, tra l’altro, una rigogliosa pianta di marjuana alta circa due metri, la cosiddetta pianta madre. Che è mantenuta e utilizzata per riseminare in seguito l’intera serra. Tutti gli impianti  erano dotati di sofisticati sistemi di irrigazione per la crescita e di ventilazione per la successiva fase di essiccazione.
Ragusa Guardia di Finanza_24“Inoltre – aggiungono dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa – sono stati individuati oltre tremilacinquecento gambi di piante di stupefacente di altezza variabile, per lo più recise ed ormai secche, insieme a numeroso fogliame della stessa specie sparso all’interno dell’area sottoposta a sequestro”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.