Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Violano sorveglianza speciale e la misura in comunità: arresti a Gioiosa Marea e Patti

MESSINA. I carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea hanno arrestato in flagranza di reato il 59enne T. M. per il reato di inosservanza degli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza cui era sottoposto. Nel corso di servizio perlustrativo in contrada Maddalena, i militari hanno fermato l’uomo a bordo della propria auto, verificando come lo stesso guidasse nonostante la patente di guida gli fosse già stata revocata dalla Prefettura di Messina. L’uomo è stato arrestato per la violazione degli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione applicata a suo carico e lo hanno segnalato anche per la guida del veicolo senza patente. Dopo le formalità di rito il 59enne è stato condotto presso la propria abitazione e posto in regime degli arresti domiciliari, in attesa di comparire davanti al tribunale di Patti per l’udienza di convalida dell’arresto.

Nel pomeriggio di ieri, ma a Patti, gli uomini del Nucleo Operativo Radiomobile hanno arrestato un 17enne in esecuzione di provvedimento di aggravamento di misura cautelare in carcere, dopo aver accertato reiterate violazioni della misura del collocamento in comunità cui era sottoposto. Rintracciato dai carabinieri, il giovane è stato condotto nell’istituto di pena minorile di Acireale