Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Viadotto Ritiro, a breve i criteri per la messa in sicurezza

Entro 8 giorni saranno definite le procedure di gara per gli interventi sul viadotto Ritiro che consentiranno poi il collegamento con il giunto di raccordo.

E’ questo l’esito dell’incontro convocato oggi a Palazzo Zanca dal commissario straordinario del Comune Luigi Croce al quale hanno partecipato l’assessore regionale ai Trasporti Nino Bartolotta, il commissario del Consorzio Autostrade Nino Gazzara, l’Ingegnere Capo del Genio Civile Gaetano Sciacca, il direttore regionale dell’Anas Salvatore Tonti, oltre a Ugo Dibennardo, nuovo direttore centrale Progettazione dell’Anas, il direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza Cristiano Fogliano e Mario Pizzino, dirigente comunale dell’Ufficio Programmi complessi.

Durante il vertice si è definito

un cronoprogramma per stabilire le iniziative necessarie per completare i lavori in corso nel cantiere dello svincolo autostradale di Giostra.

Dopo la validazione e l’approvazione del progetto, si dovrà scegliere tra la procedura di gara negoziata (che prevede 30 giorni) o l’appalto ordinario, per il quale sono necessari 52 giorni oltre alla consegna dei lavori.

Escluso invece l’affidamento diretto dei lavori, perché non è compatibile con le attuali normative. Lo svincolo di Giostra ha la duplice funzione di svincolare i flussi di traffico provenienti dall’attuale tangenziale e dal tronco autostradale Me-Pa lungo il viale omonimo.

Lo svincolo è costituito da diverse rampe sia in uscita o in ingresso dai tronchi della tangenziale e di raccordo tra il traffico extraurbano e quello urbano, anche attraverso il collettore che da sud va a nord Giostra-Annunziata.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.