Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Via libera al Comune per l’assunzione di 8 disabili

Il sindaco Renato Accorinti

La legge, la numero 68, è del 1999, ma il Comune di Messina non l’ha mai voluta applicare. A rispolverarla ci ha pensato l’amministrazione guidata da Renato Accorinti, che ha ottenuto il benestare per l’assunzione di 8 disabili da inserire nell’organico di Palazzo Zanca.

I posti da ricoprire destinati alle categorie protette, determinati in proporzione all’organico dell’ente locale, sono per istruttori tecnici (geometri, geologi e simili) e le assunzioni saranno spalmate tra il 2013 ed il 2015.

Un no secco è invece arrivato dal ministero degli Interni rispetto alla richiesta del Ragioniere Generale Ferdinando Coglitore di restare in servizio per altri due anni.

Alcuni mesi fa l’ex commissario straordinario Luigi Croce aveva richiesto un parere ad un’apposita commissione del Viminale, che proprio ieri ha inviato una lettera con la quale comunica che l’istanza del Ragioniere generale del Comune di Messina è stata bocciata.

L’ultimo giorno di lavoro di Coglitore sarà quindi il 31 agosto e dal giorno dopo sarà in pensione.  A sostituirlo molto probabilmente sarà l’attuale dirigente del Personale Nino Cama, che pare sia l’unico a Palazzo Zanca a possedere i requisiti per assumere questa funzione.