Al via dalla Sicilia la campagna nazionale “Lunedì No Meat”

LUnedì senza carneNiente carne per un giorno alla settimana. Un piccolo contributo a una grande causa: salvare il pianeta e contribuire a diminuire la sperequazione tra chi mangia troppo e chi ha pochissimo cibo a disposizione, talvolta nulla.

L'iniziativa sarà lanciata in Sicilia il 29 novembre prossimo. L'appuntamento è alle 10.30 al Municipio di Capo d'Orlando, in provincia di Messina, dove si terrà la cerimonia di presentazione di Lunedì No Meat – Niente carne per un giorno, la campagna che inaugura in Italia il Meatless Monday.

Lunedì No Meat -spiegano gli organizzatori- fa del lunedì il giorno simbolo di un impegno etico nei confronti del pianeta, del prossimo, degli animali e della propria salute. Partendo da scuole e comunità, la campagna intende informare ed educare sull'impatto ambientale e sociale cui un eccessivo consumo di prodotti di origine animale dà luogo.

Per produrre un solo hamburger occorrono 3 chili di cereali 0 foraggio, 240 litri di acqua, 7 metri quadri di terreno e 1.092 chili di combustibili fossili.

Nell'era di Super Size Me, il consumo di carne è aumentato di 5 volte rispetto a un decennio fa e l'industria alimentare non ha perso tempo, mettendo a punto metodi di allevamento e macellazione intensivi in grado di fare arrivare quantitativi esorbitanti di di origine animale sugli scaffali dei supermercati, con conseguenze catastrofiche sull'Ecosistema e sulla Fame nel Mondo. Dicendo no alla carne il lunedì, riduciamo il consumo di questo alimento del 15%”.

“L'Italia è il Paese del buon cibo per eccellenza -spiega la chef green Francesca Molica Colella, fondatrice di Lunedì No Meat per l'Italia, con basi a Los Angeles, Bruxelles e Gioiosa Marea. La nostra cultura gastronomica è legata imprescindibilmente alla dieta mediterranea. Da un decennio a questa parte la piramide alimentare si è però invertita, a causa di uno stile di vita meno equilibrato e un eccessivo consumo di alimenti di origine animale. Dire no alla carne il lunedì può rappresentare un ottimo pretesto per riscoprire le nostre tradizioni, i giusti equilibri e favorire il mercato delle tipicità e nazionali. Quanti benefici con un solo no!”.

Per sostenere l'iniziativa si può sottoscrivere la propria adesione sul sito web www.lunedinomeat.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *