Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Vellutata di ceci

Vellutata di ceci

La nostra rubrica dedicata alla cucina “Niente che si innamori” indica chiaramente che i piatti proposti sono esclusivamente vegetariani.

Con buona pace di chi non riesce a rinunciare a carne e pesce e con la speranza che ci sia una maggiore consapevolezza rispetto a quanto mettiamo in tavola ogni giorno.

Le giornate fredde invitano a consumare più legumi. L’inconveniente per ceci, fagioli e fave è che devono stare in ammollo almeno 12 ore e non sono quindi un piatto di pronto intervento. Io ho risolto preparandone sempre un po’ in più e congelando in barattoli di vetro almeno un paio di porzioni.

All’occorrenza, è sufficiente scongelare i legumi scelti e poi procedere alla preparazione che si preferisce. Il piatto di questa settimana è la vellutata di ceci. Se la si è programmata bisogna iniziare il giorno prima.

Se invece i ceci sono già stati cotti, per portarla a tavola basta un quarto d’ora.

Ingredienti per 6 persone

500 grammi di ceci

una carota

una cipolla

panna di soia

alcune foglie di alloro

crostini di pane

olio

sale

pepe nero

Preparazione

Lasciare in acqua per almeno 12 ore i ceci, avendo cura di cambiarla almeno un paio di volte. Mettere i ceci sul fuoco con la carota, la cipolla e l’alloro e far cuocere per almeno un’ora a fuoco medio. Quando saranno pronti (meglio se non ci sarà acqua da togliere così le proprietà nutritive non si disperderanno) frullare i ceci, la cipolla e la carota fino ottenere una crema soffice.

Versare il contenuto in una pentola con un paio di cucchiai di olio d’oliva e far cuocere lentamente, aggiungendo due o tre cucchiai di panna di soia. Salare secondo il proprio gusto e cospargere con pepe nero macinato fresco. Servire a tavola con crostini di pane.