Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Valguarnera. Sradicano un bancomat e lo portano via, due arresti

BancomatNella notte di sabato scorso, 3 ottobre, a Valguarnera in piazza della Repubblica, due uomini, con un autocarro munito di gru, prima hanno devastavano la porta della filiale Unicredit e poi portato via il bancomat.

La fuga è stata breve, infatti, già nella mattinata di domenica grazie alle rapide indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Enna Francesco Rio, sono stati arrestati i presunti colpevoli entrambi con precedenti penali. Finiscono in manette Ettore Cartia, di 39 anni, residente a Valguarnera e Felice La Spina, di 52 anni, residente ad Assoro ma di fatto domiciliato a Valguarnera.

“Subito dopo il furto Polizia e Carabinieri si sono messi immediatamente sulle tracce degli autori del reato. Sul posto sono intervenuti i militari della Stazione Carabinieri di Valguarnera, del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Piazza Armerina e agenti delle Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Enna, che hanno circondato la zona e setacciato tutte le strade, comprese quelle poderali.

“La ricerca si è conclusa con il ritrovamento della cassa bancomat nascosta all’interno di un vecchio casolare sito in aperta campagna in contrada Paparanza a Valguarnera, nella disponibilità dei due soggetti arrestati, che sono stati rintracciati nelle immediate vicinanze” – spiegano dalla Questura di Enna.

Oltre al bancomat, ancora integro e con all’interno circa 40 mila euro, sono stati trovati l’autocarro Iveco e un Alfa 156 station wagon, entrambi rubati nei giorni scorsi a Catania. Sul posto, inoltre, erano presenti vari attrezzi da scasso e una grossa smerigliatrice collegata ad un gruppo elettrogeno con la quale i due,probabilmente, avrebbero aperto la cassa. Sono stati anche effettuati tutti i rilievi scientifici per trovare tracce utili per ulteriori sviluppi investigativi.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Enna a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.