Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Universitari in discoteca, osare l’inosabile

Mercoledì sera, giusto perché il giorno dopo avrei avuto un esame all’università, ho pensato bene di scaricare un po’ di tensione andando a ballare. Che idea geniale eh? Inutile soffermarsi sui tanti ragazzi ubriachi o quantomeno “allegrotti” che comunque sono una costante delle discoteche. Penso che sia più utile che io vi parli di ciò che mi compete. Quindi: che moda sia, visto che anche questa settimana ne ho viste delle “belle”.

Prima di andare al sodo però mettiamo in chiaro una cosa: i ragazzi, si sa, in discoteca vanno solo per rimorchiare e le ragazze lo sanno BENE! Quelle che si presentano alle serate vestite “svestite” (o vestite nude se preferite) lo fanno assolutamente con cognizione di causa. Detto questo, mie care fanciullette in fiore, è improponibile che vi lamentiate di non poter ballare tranquillamente senza essere assalite da branchi di latin lover di seconda scelta. Vi cospargete di colla e poi vi lamentate se vi si attacca addosso ogni rifiuto? Un po’ di coerenza…

Fatta la premessa andiamo a noi, perché una lunga

serie di fashion killer scalpita per avere la vostra attenzione. La prima in classifica è una cow girl che per l’evento ha messo insieme minigonna nera, stivali alla texana in camoscio beige con una modestissima e del tutto non appariscente punta paillettata dorata e, per concludere l’opera d’arte, un porno-toppino con stampa animalier. Un pugno nell’occhio. Anzi, in entrambi.

La nostra seconda “artista” ha fatto anche di più. Questo genietto degli abbinamenti inopportuni ha messo insieme un vestitino mini, mini, mini ma mini, mini, mini nato da un insieme di stoffe per tende (o almeno lo sembrava per l’accozzaglia di fantasie diverse) accoppiato ad almeno 3 paia di calze parigine di lunghezza diversa sovrapposte ed anche in questo caso di diverse fantasie. Cosa aveva in mente? Neanche vestendosi ad occhi chiusi si potrebbe combinare un tale disastro.

Ed infine apro una piccola parentesi sull’abbigliamento dei ragazzi…Belli miei, vi prego, andateci piano con i colori delle vostre camicie. Perché anche le se usate per andare in discoteca, le tonalità “evidenziatore” (ahimè sempre presenti) sono assolutamente proibite.