Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

UniMe 2020, No Tax area fino a 23.000 euro e centisti esentati dal pagamento tasse

MESSINA. Scadenza al 31 luglio per le immatricolazioni ai corsi di laurea a numero programmato UniMe dell’anno accademico 2020-2021 e  il 30 settembre quelle per i corsi a numero aperto.  “Tantissime le agevolazioni riservate ai nuovi immatricolati – sottolinea il rettore Salvatore Cuzzocrea. Come negli scorsi anni, per esempio, la No Tax area è stata estesa fino a 23.000 euro. Al riguardo già in passato l’ateneo aveva abbassato la soglia delle tasse e siamo molto orgogliosi che le altre università italiane si stiano adeguando a quanto fatto da UniMe in tempi non sospetti. Abbiamo anche confermato l’esenzione dal pagamento delle tasse per i centisti, anche negli anni successivi al primo, in caso di conseguimento di tutti i crediti previsti e con una votazione media di 28-30. Il Contributo onnicomprensivo annuale massimo per l’anno accaademico 2020/2021 è di 1.800 euro nella classe più alta di reddito ed è tra i più competitivi nel panorama nazionale.  Inoltre, tra le novità relative ai servizi, ogni studente UniMe avrà a disposizione gratuitamente 5 licenze di Office e 5 installazioni di Windows 10”. L’ateneo, tra l’altro, rinnoverà con l’ATM l’accordo che consente agli studenti di usufruire del servizio di trasporto pubblico su tutti i mezzi e le linee dell’Azienda trasporti cittadina versando un contributo di 30 euro (a fronte di un costo complessivo dell’abbonamento-tariffa studenti di 80 euro) ed è a disposizione degli studenti

anche un servizio di collegamento gratuito con i Poli di Papardo e Annunziata. Da quest’anno, poi, immatricolarsi ai corsi a numero programmato locale sarà ancora più facile, la procedura infatti è stata semplificata. Chi si iscrive all’Università di Messina può contare su 4 campus, 12 dipartimenti e 93 corsi di laurea, alcuni di nuovissima istituzione. Tre saranno incardinati nel Dipartimento di Ingegneria. Si tratta della laurea triennale in Ingegneria gestionale e delle due magistrali in Ingegneria elettronica per l’industria e Scienze e Logistica del trasporto marittimo e aereo; la triennale in Sostenibilità ed Innovazione ambientale e la magistrale in Scienze dell’alimentazione e nutrizione umana afferenti al Dipartimento di Scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche e ambientali e infine la triennale in Scienze del Turismo, della cultura e dell’impresa interdipartimentale di  Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e studi culturali ed Economia. Saranno inoltre due, Consulente del lavoro e scienze dei servizi giuridici e Scienze Politiche, Amministrazione e Servizi, i corsi che arricchiranno l’offerta formativa della sede staccata di Priolo. Unime quest’anno ha anche  potenziato numerosi corsi di laurea, tra cui il DAMS (Discipline Arte, Musica e Spettacolo). Sono invece tre i corsi e 2 i curriculum impartiti in lingua inglese, a cui si aggiungono cinque corsi che offrono la possibilità di ottenere il doppio titolo con università straniere. Per info www.unime.it