Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Un altro arresto per i disordini al San Filippo

Michele Alleruzzo

Ancora un arresto per i disordini durante la partita di calcio ACR Messina- Catanzaro di mercoledì scorso. In manette Michele Alleruzzo, 30 anni. Anche per lui come per Simone Rapisarda, Giovanni Marra e  Antonio Foti, l’accusa è di lancio pericoloso di oggetti durante manifestazioni sportive.

Le immagini registrate dagli operatori del Gabinetto di Polizia Scientifica della Questura di Messina non lasciano dubbi.

Prima in bermuda e maglietta, poi a torso nudo con bene in vista la collezione di tatuaggi (lo sforzo di aggredire tifosi di una

squadra avversaria si sa è cosa non da poco, meglio quindi mettersi in libertà) Alleruzzo “con inusitata violenza -spiegano dalla Questura- ha più volte lanciato grossi sassi raccolti da terra inveendo contro Forze dell’Ordine e tifoseria ospite”.

E non è tutto. Perché a casa dell’arrestato gli uomini della Squadra Mobile e della Digos hanno trovato anche oltre 30 grammi di marijuana.

In tutto 50 dosi pronte per essere vendute recuperate sotto un materasso della camera da letto insieme ad un bilancino di precisione.

Alleruzzo è stato arrestato in flagranza anche per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e stamane sarà giudicato con rito direttissimo per entrambi i reati.